CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Giornata della Memoria

Venerdì 27 gennaio: la Giornata della Memoria all'Istituto Comprensivo Anna Frank. La serata commemorativa per ricordare la Shoah

ha, per noi della scuola Anna Frank, una doppia valenza: ricordare per non dimenticare e fare nostra vicenda umana di Anna Frank a cui è dedicata la nostra scuola. Ancora oggi il Diario di Anna Frank, ragazzina tredicenne coetanea dei nostri alunni, ci invita ad essere persone che pensano in modo critico ed autonomo. Secondo il pensiero profetico di Valclav Havel “L’eredità di Anna Frank è viva e ci sostiene oggi che la mappa del mondo sta cambiando e si risvegliano oscure passioni”.

Ore 21: all'ingresso della scuola ci accolgono alunni che ci introducono alla serata distribuendo cartoncini colorati con l’immagine della stella ebraica e il filo spinato, accompagnati da pensieri significativi sulla Shoah. Subito dopo il saluto del Dirigente,  il prof. Zaboi,  che ha contribuito ad organizzare l’evento e che si occupa di didattico della Memoria, ci spieghi il significato profondo di questo momento insieme. Ospiti d'onore della serata: il nostro ex alunno, Claudio Rausa, attualmente studente al Liceo Musicale Zucchi e il padre il M° Giuseppe Rausa che hanno eseguito al clarinetto e pianoforte la struggente melodia tratta dal film Schindler's list. Quindi, a seguire, ci accompagnano i brani musicali dell’orchestra composta dalla terza Smim,  preparati dai docenti di percussioni Alverdi e di pianoforte Pallocca; dai flauti e dalle danze delle classi 2BC/3ABC della Prof.ssa Miceli. Si alternano poi i brani letti dagli alunni che descrivono i momenti drammatici della vita nel Lager di Ravensbruck,  il campo delle donne.

 Molto intense anche le poesie declamate in francese  dalla prof. Tassari che raccontano frammenti di storie, di vite e  di solidarietà nonostante gli orrori della guerra. I brani interpretato dalla cantante lirica Irene Perini  e dal coro diretti dalla prof. Miceli, ci guidano nel corso della serata, alternandosi alle suggestive danze  ebraiche chi ci coinvolgono con loro ritmo avvolgente.

Concludo condividendo la frasi scritta sul biglietto consegnatomi all’inizio della serata: “Lo strazio più grande,  in questi cinquant’anni, è stato quello di dover subire l’indifferenza e la vigliaccheria di coloro che, ancora adesso, negano l’ evidenza dello sterminio”. Elisa Sprenger.

 Gabriella Pozzi

I Video

Danza 1    Danza 2    Danza 3

Orchestra 1    Orchestra 2    Orchestra 3

Canto

Chiusura serata

ozio_gallery_jgallery
Ozio Gallery made with ❤ by Open Source Solutions

Copyright © 2014 Istituto Comprensivo Anna Frank. - miic8ad009@istruzione.it; Posta certificata: miic8ad009@pec.istruzione.it - by Joomla! -